Gemma Palloni, aita moda

Mi sono affacciata alla finestra alle otto e mezza: Le automobili stavano scomparendo sotto l’acqua. Un’ora dopo per la strada c’erano i cavalloni. Sono uscita di casa e sono salita al pianerottolo del primo piano con un guanciale e una seggiola. Ci sono stata due ore, poi, visto che non veniva nessuno, sono andata a bussare a una porta e ho detto: ” Aiutiamoci “.

Puoi condividere questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *