II pittore Umberto Baldaccini

La sera del 3 non ero a Firenze e la sera fra il 4 e il 5 sono andato a dormire in un treno fermo in stazione perché non potevo raggiungere casa mia. Soccorsi se ne sono avuti po¬chi. Passò uno con la macchina che portava le candele. Quanto agli altri li ho ancora da vedere. Sono venuti amici, ma come soccorsi ufficiali, niente. Sono stato un mese a man¬giare salsicce e soprassata. Firenze non è un posto dove si fa un buco in terra e si trova il petrolio. A Firenze si fa un buco in terra e si trova un’opera d’arte.

Puoi condividere questo articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *