Interrotte la ferrovia e l’Autostrada Firenze-Roma

Interrotte la ferrovia e l'Autostrada Firenze-Roma
Interrotte la ferrovia e l’Autostrada Firenze-Roma

Interrotte la ferrovia e l’Autostrada Firenze-Roma

Interrotte la ferrovia e l’Autostrada Firenze-Roma e la Situazione è drammatica anche In altre zone della Toscana per l’ondata di maltempo abbattutasi sulla regione. L’epicentro del pauroso nubifragio è nella zona dell’Aretino: la ferrovia Firenze-Roma è interrotta per lo straripamento di due torrenti a Montevarchi l’importante centro valdarnese è completamente isolato e sommerso dall’acqua che in qualche punto raggiunge i tre metri e il traffico sull’autostrada del Sole è bloccato tra i caselli di Firenze Nord e Chiusi.

Interrotte la ferrovia e l’Autostrada Firenze-Roma e Gravissima la situazione nel Casentino: sulla statale Casentinese nel tratto fra Talla e Rassina, in località Salutio, è crollato un ponte su un torrente; le squadre accorse per segnalare il pericolo hanno trovato tra le macerie due motociclette. Non è stata trovata traccia delle persone che si suppone fossero a bordo.

A Ponte a Poppi l’Arno ha superato gli argini verso la mezzanotte e numerose famiglie hanno dovuto abbandonare le case. Alle una è straripato in località la Lisca tra Lastra a Signa e Montelupo. La statale Tosco-Romagnola è sommersa. Il traffico è stato deviato sulla strada provinciale Malmantile-Montelupo.

Il maltempo ha sorpreso il presidente della Camera, onorevole Brunetto Bucciarelli Ducci, a Cavriglia, dove è rimasto bloccato. Anche il presidente del consiglio onorevole Moro ha subito un intralcio a causa del nubifragio: il direttissimo sul quale viaggiava diretto a Venezia è stato istradato sulla linea Orte-Falconare-Bologna.

Puoi condividere questo articolo:

Gianni Guido, via Villamagna 76

Un uomo camminava sul tetto della casa davanti alla mia per salvare due vecchietti. Avanzava lentamente come un gatto. D’improvviso, un’esplosione: Partono i tegoli come razzi. Ho creduto che l’uomo fosse morto. Passato il fumo, l’ho visto attaccato a una trave, in bilico. Ripreso l’equilibrio è scappato subito indietro. I vecchietti li hanno salvati altri tre.

Puoi condividere questo articolo:

Gina dardeggiarli, piazza Tasso 14

Poco dopo le otto di mattina è arrivata l’acqua, ma noi non pensavamo mica a una cosa del genere. L’acqua ha portato via tutto.

Non ho più materassi, non ho più la camera, non ho più niente. Sono ammalata e mio marito è pensionato. Da una settimana vado a prendere ogni giorno un pacco di viveri e così si tira avanti.

Ma lo sa che l’Arno è in piena di nuovo?

Puoi condividere questo articolo:

 Italo Fortunato, mesticheria

Mio fratello è vigile del fuoco e l’hanno chiamato con urgenza alle dieci di giovedì sera (non avrà mica nessun dan¬no, mio fratello, se dico questo?). Alle nove di giovedì ero già a letto perché ero stanco. Mi sono svegliato la mattina presto, alle sei e mezza. In Borgo San Frediano c’era già l’acqua. In casa mia erano tutti calmi. L’acqua era marrone, e si vedevano i pesci. Volendo, si poteva anche fare una pescatina.

 

 

Puoi condividere questo articolo:

Ermenegildo Allegri, via dei Pepi 47

Ho fatto vent’anni di militare; quando m’hanno congedato sono tornato a casa e ho trovato mia moglie a dormire per terra. Ora che è andato di fuori l’Arno, m’è toccato rivedere mia moglie dormire per terra.

Puoi condividere questo articolo: